la luce di Michelangelo

Un timelapse mostra il movimento della luce naturale sul gruppo scultoreo della  Tomba di Giulio II, monumento sepolcrale realizzato da Michelangelo Buonarroti nella Basilica di San Pietro in Vincoli, a Roma: pare che il grande scultore abbia studiato l’opera affinché, durante i tramonti dell’equinozio di primavera, i raggi del sole che attraversano le finestre della facciata illuminino l’opera con un gioco di luce che “accende” teatralmente alcuni elementi. Il risultato è di grande forza. Esalta l’aspetto spirituale, certo, ma scenograficamente supera ogni contemporaneo effetto speciale, spesso soluzione per chi ha poco tempo per contemplare.

Il timelapse è stato pubblicato dal Ministero della cultura sul proprio canale YouTube.

iscriviti al nostro canale youtube

Pubblicato da guido levi lighting lab

associazione di promozione culturale no profit il cui scopo è dare luce ai giovani talenti che lavorano dietro le luci del teatro. Associazione in memoria di Guido Levi, lighting designer internazionale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: